Cellos for Peace: il 27 marzo concerto per i profughi e bimbi ucraini

26.03.2022

Il celebre violoncellista lituano David Geringas e cinque violoncellisti italiani si uniscono per il concerto di beneficenza "Cellos for Peace" grazie alla collaborazione fra Accademia Filarmonica Romana e Associazione Sincronìa, con il patrocinio dell'Unicef, domenica 27 marzo in Sala Casella (alle 17.30 via Flaminia 118, ingresso 50 centesimi più offerta libera). L'incasso e le offerte saranno interamente devoluti all'Unicef, impegnata nell'assistenza ai profughi di guerra ucraini, bambini in particolare. A David Geringas si affiancano per l'occasione Gianluca Giganti, primo violoncello presso alcune delle più importanti orchestre italiane; Ettore Pagano, classe 2003, talento emergente del panorama italiano; e tre allievi di Giganti al Conservatorio di Benevento, Emilio Mottola, Alfredo Pirone ed Edoardo Serafini. Sarà anche l'occasione per ricordare il 95/o anniversario della nascita del grande violoncellista russo Mstislav Rostropovič (Baku 27 marzo 1927 - Mosca 27 aprile 2007) di cui Geringas è stato per lungo tempo allievo al Conservatorio Čajkovskij di Mosca. Il programma musicale avrà un'apertura speciale, con la trascrizione per sei violoncelli dell'Inno ucraino. In programma poi la Suite n. 2 in re minore per violoncello solo BWV 1008 di Johann Sebastian Bach, Drei Stücke per 2 violoncelli del compositore contemporaneo ucraino Valentin Silvestrov; il Lamento per violoncello solo della compositrice romana Silvia Colasanti; l'Andantino di Sergej Prokof'ev tratto dal Concertino per violoncello op. 132 e trascritto da Rostropovič per quintetto di violoncelli; la trascrizione per sei violoncelli del Requiem di David Popper e il Préludio dalla Bachianas Brasileiras di Heitor Villa-Lobos.